Home ] Su ] Ambre Balte ] Baltic Amber ] Pagina principale 1 ]                      

Contraccezione

Anestesia ] Aspiratori Pneumologia ] Cardiologia ] Cauterizzatori ] Chirurgia ] [ Contraccezione ] Curiosità Mediche ] Elettroterapia ] Farmacia ] Fecondazione Gravidanza ] Frenologia Craniologia ] Ginecologia  Forcipi ] Ginecologia Ostetricia ] Ginecologia Vaginal Specula ] Inalatori Vaporizzatori ] Irrigatori ] Laboratorio - Ematologia ] Libri - Bibliografia ] Medicina Popolare ] Nursing Cura dell'Ammalato ] Nursing Pediatria ] Odontoiatria ] Oftalmologia ] Oto Audiologia ] Otorinolaringologia ] Proctologia ] Raggi X -  Radon ] Salasso Scarificazione ] Segnalazioni Novità ] Sfigmomanometri ] Siringhe ] Sterilizzazione Disinfezione ] Stetoscopi Martelletti ] Storia Medicina A.Riva ] Trasfusione Sangue ] Urologia ] Vaccinazione ] Vibratori Massaggiatori ]

         


Contraccezione  -  Silfio Silphium Silphon  -  Eguisier   -  Clysopompes   -  Docce vaginali  -  Insufflatore vaginale  -  Cannula vaginale Wiechmann  -  Siringa contraccettiva vetroPessari contraccettivi  -  Pessari Intrauterini in Italia  -  Medicinisch Polytechnische Union  -  Pessario Clark  -  Uterector  -  Pessario oro  -  Pessario argento  -  Pessario nichelato  -  Pessario contraccettivo Vimulé  -   Diaframma  -  Anelli test per diaframma  -  Birth Control  -  Pubblicità contraccettivi 1925  - C.D Indicator Ogino-knaus  -  Regolo Foirecaster  -  La Température Guide de la Femme  -   Zyklotest Frauenthermometer  -   Klimatest Frauenthermoter  -  Preservativi Condoms  -  Married Love  -  Storia del Pudore  -  L'Ecole des Filles  -  Storia della Contraccezione  -  Contraccezione, una storia  -  Le rideau Levé ou l'éducation de Laure  -  Curiosità  Segnalazione  -  Per sorridere...  -  Pillola Pincus Enovid  -  Links

 

Contraccezione - contraception 


La contraccezione risale ad epoche antichissime, già gli antichi egizi, i greci e i romani ricorrevano a pratiche empiriche, inefficaci se non dannose; per esempio nel Papiro di Ebers (1550 a.C) si raccomanda per evitare la gravidanza l'uso di un pessario composto da mollica di pane mescolata con escrementi di coccodrillo; ricette analoghe si possono  trovare in gran numero nei siti web che si interessano dell'argomento, io mi limito a pubblicare e commentare gli strumenti che sono nella collezione. 

Silfio - Silphium  - Silphon  (500 a.c.)

Bisogna segnalare tra i metodi contraccettivi più remoti e, secondo Sorano di Efeso più efficaci, l'estratto di silphium che le donne avrebbero dovuto bere una volta al mese per evitare le gravidanze; l'attività contraccettiva è stata confermata anche da Plinio il Vecchio (23-79 d.C) e da molti altri autori antichi. La pianta oggi estinta era parente del finocchio selvatico, cresceva spontaneamente ed esclusivamente nella zona nordafricana attorno a Cirene ed era conosciuta fin dal 500 a.c.  A detta dei medici di allora il silphium aveva delle proprietà curative eccezionali, guariva quasi tutte le patologie: i geloni, la lombaggine, le malattie gastro-intestinali, quelle ginecologiche ed oculari e molte altre ma ha avuto una grande importanza anche come aroma nella preparazione dei cibi. La scomparsa è dovuta probabilmente ad una raccolta intensiva e sconsiderata dato che la sua vendita procurava forti guadagni: la resina o lattice di silphium, il laser, valeva il suo peso in argento.

I francobolli italiani (Libia 1940) pubblicati sopra riportano parte di un’antica moneta cirenaica (350 a.c circa) sulla quale era impressa l'immagine della pianta di silphium. Le numerose monete con la sua effige mostrano quanto essa fosse importante per l'economia di quelle antiche popolazioni. (Le monete non fanno parte della collezione e le immagini sono state tratte dal web).

Alcuni ricercatori moderni (Riddle, Estes, Fisher) hanno voluto indagarne l'attività contraccettiva.

Non potendo disporre della pianta originale sono ricorsi ad alcune specie di ferulacee "sorelle" ancora oggi esistenti come l'asafoetida: i risultati hanno confermato anche in queste piante  un'azione contraccettiva rilevante; si presume che l'effetto sia dovuto all'inibizione della produzione di progesterone, ormone indispensabile per l'annidamento dell'uovo fecondato.

Foto: pianta di asafoetida


http://it.wikipedia.org/wiki/Silfio
http://www.treccani.it/enciclopedia/silfio_(Enciclopedia-Italiana)/#
http://www.summagallicana.it/lessico/s/silfio.htm
http://io9.com/5923071/did-the-romans-drive-a-birth+control-plant-to-extinction
http://www.roth37.it/COINS/Silphium/storia.html
http://www.marcovalussi.it/tag/silfio

A partire dal medioevo a tutto il 1800 e parte del 1900 (ma purtroppo ancora oggi) la contraccezione è stata fortemente contrastata. Per evitare sanzioni si ricorreva allora a presidi che sotto l’apparenza di strumenti terapeutici nascondevano il reale scopo del loro utilizzo.

Le siringhe in peltro, i “soi même”, gli irrigatori a pompa, gli Eguisier  (vedi pagina Irrigatori) sono serviti ad introdurre delle soluzioni acide che oltre a bonificare l’ambiente vaginale permettevano anche una discreta attività spermicida. 

A beneficiare di questi presidi erano sopratutto le persone appartenenti ai ceti borghesi più informati; spesso però queste persone erano le stesse che tuonavano contro la contraccezione (degli altri) definendola immorale; la gente del popolo invece praticava con senso di colpa una contraccezione il più delle volte inutile, basata su convinzioni che non avevano quasi mai qualche fondamento scientifico. 

Gli strumenti della collezione si riferiscono sopratutto alla contraccezione femminile, in campo maschile a parte i preservativi (condoms) non è possibile trovare oggetti da pubblicare.         


Siringhe vaginali - siringhe battesimali.1700-1800 Clystère à baptiser - Pewter baptismal syringe
Eguisier Siringhe Vaginali dette anche Battesimali

Clysopompe con vaschetta Vari Clysopompes

Doccia vaginale con cannule metalliche. Doccia vaginale a getto rotante

powder vaginal insufflator powder vaginal insufflator 1
Insufflatore vaginale per polveri contraccettive; si consigliava di introdurre in vagina mezz'ora prima del rapporto sessuale una polvere composta da solfato di chinina, acido borico e nitrofenolato di mercurio. Questa metodica per nulla sicura, era praticata sopratutto in Inghilterra, negli Usa ed in Germania.

http://en.muvs.org/topic/der-scheiden-pulverblaeser/

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12259049


Cannula vaginale Dott. V.E. Wiechmann - 1929 (?)


Cannula vaginale usata per igiene intima ma consigliata anche per "lavande antifecondative", sfidando in tal modo l'articolo 553 del Codice Penale Italiano che vietava la propaganda e l'uso di mezzi contraccettivi (abrogato poi nel 1971).

E' ben risaputo che le lavande vaginali non danno nessuna garanzia antifecondativa. Carlo Formigli nel suo libro Storia della Contraccezione precisa che vi è stato un periodo, fine 1800 inizi 1900, in cui queste lavande avevano conosciuto un certo successo nella contraccezione in quanto venivano usate delle soluzioni di sublimato di mercurio che neutralizzavano sicuramente tutti gli spermatozoi ma che provocavano anche gravissimi danni ai tessuti vaginali. (vedi anche Irrigatori)

 


Siringa vaginale di fine 1800 usata per la contraccezione e per la terapia. Era inserita in un astuccio in legno per cui era facilmente trasportabile ed occultabile; sul terminale arrotondato sono visibili 4 fori attraverso i quali veniva iniettato il farmaco in vagina. Il contenitore misura 20 cm. 

Pessari contraccettivi - fine 1800 inizio1900 - Stérilet - Pessaires to prevent conception.

antichi pessari contraccettivi
Agli irrigatori si aggiunsero verso la metà del 1800 dei piccoli strumenti a forma di spirale o di piccolo fungo, costruiti in oro, in argento o in alluminio, questi furono i precursori degli odierni IUD (Intra Uterine Device). 

Venivano inseriti nel canale cervicale impedendo l’annidamento dell’ovulo ma, dato che la finalità contraccettiva era proibita in quasi tutti i Paesi, si finse che dovessero servire per sostenere il collo dell’utero: furono chiamati anch’essi pessari (pessaries) e permessa quindi la loro commercializzazione.

L'unico catalogo dell'epoca che sfidando l'ipocrisia e le ire dei "benpensanti" ha avuto il coraggio di proporre apertamente il pessario contraccettivo è stato l'ARMSTRONG & Co - 1901.


contraccesione catalogo Armstrong 6906  -  Pessario di Clark per prevenire la gravidanza, alluminio, 3 dimensioni,........ciascuno $ 0.50

Pessari intrauterini in Italia

pessario intrauterino


In Italia la divulgazione di informazioni contraccettive e la contraccezione stessa sono sempre state considerate un reato in base all'art. 553 del codice penale; solo nel 1953, con la fondazione dell'A.I.E.D. (Associazione Italiana Educazione Demografica) si è cominciato a parlare del problema demografico e finalmente nel 1971 è stata ammessa con restrizioni la pillola Pincus (Enovid); negli altri Paesi era già in commercio dal 1960. In nessun testo ufficiale prima di allora si era toccato questo tema; nei dizionari la parola contraccezione non esisteva tuttavia una parte della classe medica già dalla fine del 1800 era a conoscenza dei mezzi contraccettivi in uso in altre Nazioni come i preservativi e i pessari intrauterini.

Le immagini pubblicate sopra sono tratte dall'Enciclopedia Medica Italiana del 1880 e mostrano dei pessari del tutto simili a quelli pubblicati nei cataloghi esteri dove questi strumenti sono indicati come mezzi anticoncezionali. Vedi pessario di Clark.

L'assurdo o la malafede sta nel fatto che nell' Enciclopedia Medica Italiana questi strumenti vengono proposti addirittura come mezzi contro la sterilità riuscendo in tal modo a dare una giustificazione "morale e legale" al loro utilizzo.

 


Medicinisch Polytechnische Union

Il documento pubblicato più sotto, databile attorno al 1870, mostra senza ambiguità un pessario contraccettivo.

La ditta Tedesca "Medicinisch-Polytechnische Union" premiata all'Esposizione Universale di Parigi nel 1867 e con una menzione Honoris Causa ottenuta a Londra nel 1862, ha pubblicato un opuscolo in lingua francese dal titolo: "Pessaire à préserver l'utérus - Pessario per proteggere l'utero"; ciò farebbe pensare ad uno strumento terapeutico in realtà viene poi chiaramente spiegato nel testo che questo pessario serve a preservare l'utero da gravidanze indesiderate.

E' interessante la descrizione dei mezzi contraccettivi dell'epoca presi in esame da questo opuscolo e considerati assolutamente inaffidabili: si va dal preservativo in gomma (insicuro e fragile a causa del tempo di stoccaggio prima dell'uso), al pessario occlusivo (basta un colpo di tosse per farlo spostare), ai Polverizzatori ed agli "Ovales de Sûreté" (facilmente solubili quindi ad alto rischio).

L'unico strumento veramente sicuro sempre secondo l'articolo, era il pessario fatto con un nuovo metallo il "météorite" che garantiva da ogni gravidanza indesiderata. Secondo l'opuscolo la donna stessa poteva applicarlo senza l'intervento di un medico ricordando però che doveva toglierlo  in coincidenza con il ciclo mestruale.

Strutturalmente è identico al pessario di Clark pubblicizzato dall'Amstrong & C. di Indianapolis.


Pessario di Clark

Era sostanzialmente un tappo uterino che veniva inserito nel canale cervicale per impedire la comunicazione tra la vagina e l'interno dell'utero; attraverso i due piccoli fori posti sul margine del disco veniva fatto passare un filo di seta che rimaneva in vagina e che permetteva alla donna di estrarlo facilmente.
Pessario di Clark Pessario di Clark
Pessario di Clark con applicatore   


Set Uterector

Questo cofanetto dei primi anni del 1900 contiene una serie di pessari a spirale di diverse misure con il relativo introduttore.

L'Uterector portava un evidente miglioramento rispetto al Clark: non era completamente occlusivo per cui poteva essere lasciato in situ anche per diverso tempo e si posizionava più facilmente all'interno del collo uterino.

pessario Uterector con applicatore

Pessario di Clark e Uterector
Pessari di Clark e Uterector con i relativi introduttori messi a confronto.                                                    

Pessari contraccettivi in oro -  Pessaires contraceptives en or - Gold spring pessary.

Pessari contraccettivi in oro -  Pessaires contraceptives en or - Gold spring pessary
2 pessari contraccettivi in oro 14k - primi anni del 1900;  h. 5 cm, diametro 3 cm - Marcati IDEAL   

Pessari contraccettivi in argento - Germania  
Pessari contraccettivi in argento
4 pessari contraccettivi in argento 835 di differenti misure          
Pessari contraccettivi in oro -  Pessaires contraceptives en or - Gold spring pessary
L'inserimento di questi pessari era facilitato dall'uso di una piccola capsula di gelatina che raccoglieva i due steli normalmente divaricati; la gelatina sciogliendosi li liberava all'interno della cavità uterina.


Pessario contraccettivo in metallo nichelato

Pessario contraccettivo in metallo nichelato
Pessario a canale aperto h.5 cm, diametro 3,5 cm                    

Pessario Contraccettivo VIMULE  in gomma - Australia 1930 - 1945.


   

Pessario Contraccettivo in gomma rossa con la sua scatola originale - 5x5x3,5 cm.

Era commercializzato come terapia contro il prolasso (Prolapsus Pessary) ma sopratutto era  "molto raccomandato per quelle donne delicate che per un'anomalia delle pelvi dovevano evitare una gravidanza" - vedi opuscolo allegato.

Si consigliava di spalmare l'interno e l'esterno del pessario con prodotti a base di chinino o con vaselina, di fare molta attenzione che esso fosse ben posizionato sul muso di tinca e si raccomandava di non rimuoverlo prima che fossero passate 6 ore dal rapporto sessuale; per maggior sicurezza si consigliava di praticare subito dopo la rimozione anche un lavaggio vaginale con una siringa.

Probabilmente l'invecchiamento della gomma ha compattato lo spessore ed appiattito la sommità del pessario. In ogni caso non aveva un diametro superiore ai 5 cm (vedi scatola) inoltre  non era maneggevole come quelli in lattice prodotti qualche anno dopo e pubblicati più sotto.


Diaframma vaginale - Diaphragme vaginal - Vaginal diaphragme

Set di  7 diaframmi per uso dimostrativo; partono da un diametro minimo di 60 mm fino a 90 mm.

Nella confezione è contenuto anche un libretto di istruzioni (vedi sotto), 3 tipi di applicatori ed un tubetto di crema spermicida; è interessante notare che in tutto il libretto la parola anticoncezionale non compare mai ma rimane sempre sottintesa.

Prodotto dalla ditta Larré di Denver - Colorado. 1950 ca.



Anelli test per diaframma - Diaphragm fitting rinngs - Anneaux d'essai pour diaphragme

Anelli di diametro variabile da 50 mm a 90 mm per testare la compatibilità e la tolleranza della paziente prima dell'applicazione di un diaframma. H-R Diaphragm Fitting Rings.

http://www.bcmamedicalmuseum.org/object/993.1210.1 


Controllo delle nascite - Opuscolo promozionale - Londra attorno 1925 ca. - Contraception - Birth control.

Controllo delle nascite - Interessante opuscolo promozionale - Londra attorno 1925 ca.

   

PREFACE

It is a matter of great pleasure for me to comply with the request to write a preface to this highly interesting, instructive and practical little book. The three greatest problems of the word in the order of their importance are : Peace, Preventive-medicine and Race-hygiene.   And birth control is the most useful triumph of Preventive-medicine, full of tremendous significance and immense promise.  It is the truest form or charity, the highest kind of morality, and, above all the most practical social reform. Abject poverty of the submerged tenth particularly in a terribly over-populated country like England, is the greatest single malady and birth control the greatest single remedy thereof. Its dire necessity for the poor the unhealthy and the incorrigible is simply unquestionable. This little book presents in a popular language the chief reasons for and methods of birth control. I strongly commend it to those for whom it is meant. I confidently trust it will enlighten the ignorant, hearten the hesitating and, let us hope, bring fresh converts to the ever-widening fold of the noblest movement for the uplift of humanity.

AHLUVAUA GOPALJI.


Sempre dallo stesso opuscolo riporto un brano in cui si evidenzia che nel 1925 si pensava ancora che il periodo intermestruale fosse il meno fecondo: esattamente l'opposto di ciò che invece hanno poi dimostrato i ricercatori Ogino  e Knaus.

THE SAFE PERIOD.
During the week after the monthly period has stopped, pregnancy is more likely to take place than at any other time, and some think it just as likely to take place just before a period.
"The middle week " of the three weeks between periods is often considered to be a ** safe period**."
This is not to be depended upon, and is far from being a sound method of birth control.
If tried it leaves the woman with a feeling of anxiety, which can and should be avoided, as it may result in a nervous condition, which is one of the commonest root causes of unhappiness in married life.
The explanation of the frequent failure of this method is the fact that sperms can and do live inside the womb, sometimes as long as two or three weeks, waiting for the female cell to come down the tube from the ovary.
This method is most certainly not to be relied on; it is decidedly unsafe
Dr. Norman Haire says : " In not one single case have I found it permanently successful."
IL PERIODO  SICURO.
La settimana successiva al termine del mestruo è quella più a rischio di gravidanza; alcuni pensano che la probabilità sia alta anche per la settimana che precede il mestruo.

“La settimana centrale tra le tre settimane intermestruali è spesso considerata come un **periodo sicuro**. “

Questo è ben lungi dall’essere un mezzo certo per il controllo delle nascite.

Questo metodo crea nella donna un senso di ansia che può e deve essere evitato in quanto può provocare una tensione nervosa che è una delle cause più comuni di infelicità della vita coniugale.
La spiegazione del frequente fallimento di questo metodo sta nel fatto che gli spermatozoi possono vivere all’interno dell’utero a volte fino a tre settimane in attesa della discesa della cellula uovo dall’ovaio attraverso le tube.
Questo metodo non è da prendere in considerazione, esso è decisamente insicuro.
Il dott. Norman Haire dice: “In nessun caso io ho potuto constatare una permanente certezza ”.

Pubblicità di mezzi contraccettivi 1925 ca.- Regno Unito. - Publicité des contraceptifs - Advertising of contraceptives

Pubblicità di mezzi contraccettivi 1925 ca.- Regno Unito. - Publicité des contraceptifs - Advertising of contraceptives Pubblicità di mezzi contraccettivi 1925 ca.- Regno Unito. - Publicité des contraceptifs - Advertising of contraceptives 

C.D. Indicator - Ogino_Knaus

C.D. Indicator - Ogino_Knaus

Nel 1920 il giapponese Ogino e nel 1924 il tedesco Knaus studiando il ciclo femminile scoprirono che il periodo fecondo era verso il 14° giorno e non attorno al periodo mestruale come si era sempre sostenuto. Venne allora messa a punto una nuova proposta contraccettiva: la continenza periodica.

Questa pratica fu appoggiata dalle gerarchie ecclesiastiche. Da un punto scientifico questo metodo aveva una certa validità ma praticamente, essendo molte le variabili che potevano subentrare, la sua affidabilità era piuttosto bassa.

Per determinare i giorni a rischio furono proposti numerosi apparecchi, interessante quello ideato nel 1931 da Adolf Schmid  e commercializzato da una ditta svizzera: il C.D. INDICATOR.

La donna doveva tenere un accurata registrazione della durata e della regolarità del suo ciclo poi con semplici calcoli, l’apparecchio forniva le date dei periodi fecondi. La produzione di questo apparecchio è durata sino al 1950 e si è interrotta con l’avvento della pillola Pincus.

http://www.verhuetungsmuseum.at/verhuetung/selbstbeobachtung/object.php?id=1


Regolo Forecaster Company - 1948

regolo forecaster giorni fecondi
Regolo per la determinazione dei giorni fecondi secondo la legge di Ogino Knaus messo in commercio dalla ditta Forecaster di New York. Lo strumento, composto da una base fissa e da due inserti mobili non era molto semplice da usare e richiedeva un'attenta applicazione.

"La Température Guide de la Femme" 1960

Nel 1904 il ginecologo olandese Van Der Velde notò che in corrispondenza dell'ovulazione la temperatura basale di cavie femmine subiva un lieve rialzo, questa scoperta però non diede seguito ad una ricerca pratica sulla donna. Solo nel 1930 quando fu evidenziata l'attività termogenica del progesterone si cominciò a pensare di poter monitorare il ciclo ovulatorio attraverso il rialzo termico. L'applicazione di questa metodica si diffuse attorno al 1950.

  
Volume francese che spiega in modo approfondito ed efficace la contraccezione secondo il metodo della curva termica.

Zyklotest Frauenthermometer

termometro per temperatura basale Un semplice termometro sarebbe stato sufficiente per il controllo della curva termica tuttavia una ditta tedesca ha messo in commercio nella seconda metà del 1900 un termometro specifico che, partendo da una temperatura basale di 36,9° permetteva di osservare agevolmente le variazioni di 6/10 di grado al di sopra o al di sotto di tale temperatura.


Zyklotest Medico-Tecnik KG Bonn

Ancora un termometro per il controllo della temperatura basale della ditta Zyklotest 

Messungen des Morgens vor dem Aufstehen   Mittlerer Wert der Skala 36,9°C


Klimatest Frauenthermometer

Sempre tedesco è il termometro prodotto nel 1953 dalla D.P.a. e denominato Klimatest  per il controllo dell'ovulazione tramite la curva termica.

Il campo di temperatura è compreso tra 35°C e 38°C; il termometro  è caratterizzato dall'angolazione del bulbo di mercurio che permette un' agevole introduzione in vagina. (posizionamento raccomandato).


Contraccezione maschile: preservativo, condom, préservatif

Condom - Gli abitanti della cittadina francese di Condom sostengono che questo termine derivi dal nome della loro città le cui macellerie erano grandi fornitrici di budella d'agnello necessarie per la confezione degli antichi profilattici. (Goodyear non aveva ancora inventato il sistema per vulcanizzare la gomma); hanno perciò deciso di aprire un museo dedicato al preservativo: Musée du Préservatif  - 4, rue du Sénéchal - Condom - Tel. +33 05.62284794
Il "Dictionnaire de Médecine Nysten" invece, parlando del budello (baudruche), fa derivare il nome condom da un non meglio identificato Dr. Condom che proponeva l'uso del budello opportunamente trattato, come profilattico contro le malattie veneree.


"Dictionnaire de Médecine Nysten"  del 1855 alla voce "Baudruche" 
Traduzione:
Bauduche, s.f. ( tedesco: Goldschlagerhautchen).
"Pellicola membranosa sgrassata dell'intestino di bue o di pecora, preparata dai conciatori con il nome di pelle divina. E' lo strato di tessuto cellulare ed elastico detto fibroso o nervoso che si ha cura di separare dai più grossi vasi venosi che lo percorrono e dalle zone di tessuto adiposo che a volte sono presenti.
La baudruche dell'intestino cieco della pecora, usata senza modificare la sua struttura originale, è stata consigliata dal Dottor Condom per la prevenzione dal contagio del virus sifilitico e del pus blenorragico.

In medicina la si usa, ricoperta con una sostanza emolliente, per proteggere dal contatto dell'aria la superficie delle ferite."   

 


old condoms  prophilactics old altered condoms

Vecchie confezioni di preservativi in gomma Italiani e stranieri risalenti alla prima metà del 1900, alcuni profilattici mostrano evidenti alterazioni della gomma.
L'uso del preservativo è molto antico, già all'epoca dei faraoni i soldati egiziani utilizzavano le vesciche di animali non a scopo contraccettivo ma per difendersi dalle malattie veneree.
I preservativi dal medioevo in poi, erano ottenuti sopratutto dall'intestino cieco di pecora opportunamente trattato; erano costosi e solo le persone con buone  disponibilità finanziarie potevano permettersi di acquistarli (*); la scoperta della gomma e della vulcanizzazione - 1880 Goodyear Tire & Rubber - ne ha permesso una produzione industriale con una notevole riduzione dei costi.

La Chiesa Cattolica ha preso nei confronti del preservativo una posizione oltranzista condannandone l'uso, ciò ha in qualche modo condizionato la sua diffusione ed ha facilitato purtroppo il diffondersi di malattie a trasmissione sessuale anche molto gravi (AIDS, epatite C, sifilide, herpes ecc).

(*) Il Casanova, buon fruitore dell'oggetto, parla nelle sue memorie del condom evidenziando che ne esistevano di qualità diverse:
" Allora mi offrì senz'altro uno di quegli abitini inglesi (redingote anglaise - fr) che danno la tranquillità d'animo; ma non lo volli perché era di qualità troppo scadente.
- Ne ho di più fini, ma costano tre franchi l'uno e si comperano solo a dozzine.
- Ne prenderò una dozzina, se sono belli." - Da:  "Storia della mia Vita".

A lato, da Wikimedia.org : Casanova (à gauche) et la redingote anglaise, gravure illustrant l'édition Rozez 1872 des Mémoires

http://it.wikipedia.org/wiki/Profilattico
http://www.avert.org/condoms.htm
http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_condoms

File:Condoomgebruik in de 19e eeuw.png

Libri sulla contraccezione

Married Love - Marie Carmichael Stopes - London 1924

L'acquisizione alla collezione del libro "Married Love" di Marie Stopes (1880 - 1958), permette di parlare brevemente di questa donna e delle sue battaglie a favore della contraccezione e di una sessualità responsabile.

Vissuta in un periodo in cui  la trattazione di questi argomenti era tabù, ha saputo portare avanti le sue idee con determinazione e coerenza anche se alcune scelte fatte negli ultimi anni della sua vita come l'adesione all'eugenetica ed il cordiale rapporto epistolare con Hitler sono sicuramente criticabili; resta il fatto che con questo suo libro, venduto a migliaia di copie, ha dato il via a molti movimenti di liberazione delle donne.

Il libro pubblicato nel 1918  e che è stato venduto anche in Italia in edizioni clandestine, è nato come reazione al suo primo disastroso matrimonio durato 5 anni e poi annullato perché mai consumato.

E' interessante osservare quali nazioni abbiano accettato la sua pubblicazione (vedi sotto): l'Italia era assente, probabilmente gli editori italiani lo hanno rifiutato per non incorrere in sanzioni penali.

 


Storia del Pudore

Storia del Pudore- Bruno Wanrooij Storia del Pudore di P.F. Wanrooij - La questione sessuale in Italia 1860 - 1940 - Interessante e molto documentato saggio sulla storia del pudore e della contraccezione in Italia.

Marsiglio Editori 1990.


L'Escole des Filles ou la Philosophie des Dames 1655

L'escole des filles ou la philosophie des dames Questo interessante libro del 1655, di anonimo secondo alcuni o di Jean l’Ange e Michel Millot secondo altri, si può considerare come il primo testo di educazione ed iniziazione sessuale e ci permette di indagare sui costumi del XVII secolo; era redatto con termini espliciti e non lasciva molto spazio all'immaginazione ma, incredibile per l'epoca, era anche molto attento alle istanze femminili.

Trattava di argomenti decisamente contrari alla morale del tempo per cui venne considerato osceno e ne fu ordinata la distruzione perché era: “contre l’honneur de Dieu, de l’Eglise et fort contraire aux bonnes moeurs et dissipline chrestienne.” (contro l'onore di Dio, della Chiesa e contrario ai buoni principi ed alla disciplina cristiana).

Il libro suddiviso in 2 parti, è un serrato dialogo tra Susanne, esperta nell'arte dell'amore e la giovane cugina Fanchon vergine ed ingenua.

Per evitare gravidanze indesiderate Susanne suggerisce a Fanchon  di ricorrere al coito interrotto oppure di applicare una piccola stoffa alla testa del pene lasciandolo scaricare in vagina perché la stoffa avrebbe assorbito il "liquido amoroso": “mettant un petit linge à la teste du vit et le laissant descharger sans déconner, parce que le linge reçoit la liqueur d’amour” poi prosegue Susanne, bisogna evitare la contemporaneità dell'orgasmo della donna e dell'uomo perché la fecondazione avviene solo in questa circostanza:“Car c’est vérité connue et expérimentée de tous les médecins, qu’il faut que les deux descharges se passent ensemble pour engendrer et engrosser” (Perché è una verità conosciuta e sperimentata da tutti i medici, occorre che i due orgasmi siano contemporanei per poter fecondare e ingravidare).

L'Escole des Filles - Ed. 1959 Paris - Au Cercle du Livre Précieux - tiratura 3500 esemplari numerati - copia n°3301.

 


Storia della Contraccezione - Carlo Flamigni

Per chi fosse interessato alla storia della contraccezione, segnalo il libro di Carlo Flamigni - Storia della Contraccezione - Ignoranza superstizione e cattiva scienza di fronte al problema del controllo delle nascite - Dalai Editore - Febbraio 2012.

E' un documentatissimo libro di oltre 500 pagine in cui il problema della contraccezione, dalla preistoria fino ai tempi nostri, viene accuratamente analizzato e dove si mette in evidenza il secolare scontro (giocato sempre sulla pelle delle donne) tra astratti principi morali e religiosi ed il sacrosanto diritto ad una procreazione responsabile.

E' corredato da una vasta bibliografia.


Contraccezione una storia - Luciano Sterpellone

Interessante volume di Luciano Sterpellone: "Contraccezione una storia" del 1992 - Ed. Antonio Delfino. L'argomento è trattato in chiave giornalistica molto scorrevole e sottilmente ironica; è ben documentato e illustrato.


Curiosità …con strumenti contraccettivi non d’epoca.


limone contraccettivo. Ma cosa ci fa un limone in una pagina sugli strumenti contraccettivi? Il mezzo limone è stato uno dei mezzi contraccettivi usati attorno al 1600 e 1700 sopratutto nei paesi orientali; ne ha parlato nei suoi libri anche un illustre personaggio dell'epoca: Giacomo Casanova. Il mezzo limone spremuto e svuotato in parte della polpa, veniva inserito in vagina esattamente come un odierno diaframma ; con la sua parte concava ostruiva meccanicamente l'ingresso dell'utero e con l'acidità del suo succo svolgeva una discreta azione spermicida.

Altra curiosità non contraccettiva ma diagnostica a proposito del succo di limone: nel settimo volume della "Storia della mia vita" Casanova racconta di aver incontrato una donna che per assicurarlo di non avere malattie veneree gli dà un limone:

"- Che devo fare con questo limone?
- Voglio che ti accerti che il luogo (vagina) è puro e che puoi visitarlo senza pericolo.
- E' un mezzo sicuro questo?
- Infallibile! Se la strada non fosse buona, non potrei sopportare il bruciore."


spugna vaginale contraccettiva

Un altro mezzo contraccettivo molto semplice e di qualche efficacia è stata la spugna.

Si è parlato per la prima volta di questo metodo in un libretto del 1786 attribuito a Mirabeau : “Le Rideau Levé ou l'éducation de Laure” - http://fr.wikisource.org/wiki/Le_Rideau_lev%C3%A9_ou_l%E2%80%99%C3%A9ducation_de_Laure.

Si consigliava di introdurre sul fondo della vagina una spugna imbevuta di acquavite diluita; successivamente l'acquavite venne sostituita da una soluzione di acqua ed aceto, sicuramente meno irritante e forse più efficace. La spugna con qualche variante strutturale è stata uno dei mezzi contraccettivi usati ancora nel 1900.


(**) Apprends donc que la semence qui n'est point dardée dans la matrice ne peut rien produire ; qu'elle ne peut s'y rendre lorsqu'on intercepte le sucement qui lui est ordinaire. Cela reconnu, plusieurs femmes ont imaginé de repousser, par un mouvement interne, la semence, au moment où elles croyaient leur amant dans les délices du plaisir ; mais pour qu'elles aient cette liberté d'esprit, il ne faut pas qu'elles le partagent, privation bien dure ; encore rien n'est-il moins assuré. Des hommes ont pensé qu'en se retirant presque à l'entrée il n'y avait rien à craindre. Mais ils se trompent, la matrice étant une pompe avide. D'ailleurs, il y a des hommes qui, emportés par les délicieuses sensations qu'ils éprouvent, ne sont pas maîtres de se retirer à temps. L'inquiétude, la crainte des suites diminuent ordinairement l'excès du plaisir. Mais un moyen auquel on peut avoir la plus grande confiance est celui que j'emploie avec Lucette ; il donne la liberté de se livrer sans inquiétude à tous les transports, et le feu du plaisir. J'engageai donc ta bonne, depuis le jour où tu nous as découverts, à se munir avant nos embrassements d'une éponge fine avec un cordon de soie délicat qui la traverse en entier, et qui sert à la retirer. On imbibe cette éponge dans l'eau mélangée de quelques gouttes d'eau-de-vie ; on l'introduit exactement à l'entrée dé la matrice, afin de la boucher ; et quand bien même les esprits subtils de la semence passeraient par les pores de l'éponge, la liqueur étrangère qui s'y trouve, mêlée avec eux, en détruit la puissance et la nature. On sait que l'air même suffit pour la rendre sans vertu. Traduzione: Sappi dunque che il seme maschile che non è ben introdotto nella matrice (utero) non può produrre nulla e che esso non può entrare all'interno quando si blocca la  sua normale azione aspirante . Stabilito questo, molte donne hanno immaginato di respingerlo con delle contrazioni interne nel momento in cui esse pensavano che il loro amante fosse al culmine del piacere ma per mantenere questo autocontrollo sono costrette a non condividere il piacere, privazione molto dura; che tuttavia non dà alcuna sicurezza. Alcuni uomini hanno pensato che ritirandosi quasi all’entrata (della vagina) non si corressero rischi. Ma essi si ingannano essendo la matrice una pompa avida. Per di più vi sono degli uomini che presi dalle deliziose sensazioni che stanno provando non sono capaci di ritirarsi in tempo. L’inquietudine, la paura delle conseguenze riducono molto la completezza del piacere. Ma un mezzo molto sicuro è quello che io adotto con Lucette;  ci dà la possibilità di lasciarsi andare senza timori al trasporto amoroso ed al fuoco del piacere. Io ho consigliato la tua domestica (Lucette), dal giorno che tu ci hai scoperto, di munirsi prima delle nostre unioni di una piccola spugna munita di un sottile filo di seta che l’attraversa interamente e che serve per ritirarla. Si imbeve questa spugna con acqua che contiene qualche goccia di acquavite, la si introduce esattamente all’ingresso della matrice al fine di chiuderla; e quand’anche gli spiriti sottili del seme passassero attraverso i pori della spugna, la soluzione in essa contenuta si mescola con loro distruggendoli. Si sa che anche l’aria è sufficiente per inattivarli.  


Segnalazione
Con piacere desidero segnalare che il Museo della Contraccezione ed Aborto di Vienna: http://muvs.org/ dopo accurate selezioni è stato ammesso nella ristretta rosa dei finalisti per il titolo di Museo dell’Anno.
C'est avec plaisir que je tiens à informer que le Museum for Contraception and Abortion de Vienne http://muvs.org/ après une rigoureuse sélection il a été admis dans la restreinte liste des finalistes pour le titre de Musée de l'Année.
With pleasure I wish to inform that the Museum for Contraception and Abortion of  Vienna http://muvs.org/ after careful selection it was admitted in the shortlist of finalist for the titre of Museum of the Year


Per sorridere...

La cicogna! - La cigogne - The stork.


La contraccezione
La pillola....quale pillola?  Che io sappia non ho l'influenza.
La contraccezione Vittoriana... forse la più efficace...


Pillola Pincus -  Commercializzata dalla ditta Searle di Chicago Con il nome di Enovid.

Associazione di un estrogeno (per la soppressione dell'ovulazione): 17 alpha ethinyl estradiol con un progestinico (per limitare l'iperplasia endometriale): mestranol


Links

http://www.muvs.org

http://www.lesleyahall.net/webdoc3.htm 

http://www.kugener.com/museum-sub.php?subkategorie=vaginal&show=5 

http://www.yale.edu/ynhti/curriculum/units/1982/6/82.06.03.x.html

http://www.mum.org/index.html

http://www.datehookup.com/content-a-guide-to-contraception.htm   (Thanks Sarah Hill)

http://www.case.edu/affil/skuyhistcontraception/index.html

http://www.babycomp.it/it/storia_contraccezione.htm

http://www.ined.fr/fr/ressources_documentation/publications/pop_soc/bdd/publication/129/

http://www.medicaltranscriptionschool.net/blog/8-barbaric-old-school-contraceptives-and-sexual-deterrents

http://www.case.edu/affil/skuyhistcontraception/online-2012/Condoms-Sponges.html


ritorno a strumenti medici